29 Giu 2005 @ 1:24 AM 

Passano le stelle, passano i pianeti, e passano anche i preti… più o meno così “Lapola”, un divertente e scollacciato (dal punto di vista comico) gruppo cabarettistico sardo….. Ma recentemente ho potuto constatare di persona che passano anche le SPIAGGE (!!!!!!!)
E’ accaduto a Villasimius, a circa 45 minuti da Cagliari, località turistica emergente del sud della Sardegna.
Cinque anni fa, le spiagge di Campulongu e “del riso”, erano una favola. Ora la prima è sparita del tutto per l’avanzata del mare, mentre la seconda ha perso completamente la sabbia da cui ha preso il nome ed è poco più di una scarpata. E’ uno scandalo! Se si trattasse di fenomeni naturali non ci sarebbe nulla da dire, il fatto è che questo scempio deriva dalla costruzione di un porto turistico assurdo, per pochi, che deturpa il panorama, e fa perdere a molti una ricchezza ambientale che sarebbe da tutelare.
Ciò che mi scandalizza di più è che non se ne è saputo nulla. Il fatto merita di salire alla ribalta delle cronache europee… quel porto è da demolire…
Sharon venga qui con i tank, lasci in pace i palestinesi; ci sono alcune ville di Berlusconi da demolire e qualche porticciolo ridicolo, come quello di cui si è detto.

Riferimenti: SARDIGNA INDIPENDENTI

Scritto da: indian
Ultima modifica: 04 Giu 2013 @ 12:39 PM

EmailPermalinkCommenti (3)
Tags
 09 Giu 2005 @ 12:18 AM 

Sbarca nel panorama musicale italiano Appunti Partigiani, progetto targato Modena City Ramblers che raccoglie alcuni dei canti di lotta partigiani della Seconda Guerra Mondiale, riarrangiati e reinterpetati in chiave moderna senza togliere alle musiche la forza di allora. Un album simbolo per il gruppo modenese, che torna allo scoperto con questo progetto che intende celebrare i 60 anni della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo.

L’art. 1 della Costituzione italiana non è l’epitaffio sulla lapide di un periodo morto e sepolto, ma il concetto portante su cui le generazioni, e non solo quella che ha vissuto la guerra, devono formare i loro principi e valori morali. Ricordare e raccontare le piccole e grandi storie dei partigiani, di chi ha lottato a rischio della propria vita e delle vittime innocenti, deve contribuire alla costruzione di una società con una forte coscienza civile, di libertà e solidarietà. Così il gruppo racconta la passione che c’è dietro Appunti Partigiani, album di 15 canzoni, la maggior parte delle quali appartengono al repertorio popolare dell’epoca della seconda guerra mondiale.

Repertorio a cui si affiancano brani composti in tempi recenti o comunque successivi alla Liberazione. Quindici tracce di musica coraggiosa, interpretate e sentite da artisti noti nel panorama musicale italiano e non. C’è la classica Bella Ciao, orchestrata e diretta da Goran Bregovic in un concerto a Modena nel Capodanno 2000. C’è Oltre il Ponte, scritta da Italo Calvino in ricordo della sua militanza nella Resistenza, Partigiano John degli Africa Unite, Spara Juri dei CCCP, la Guerra di Piero di Fabrizio De Andrè, Viva l’Italia di Francesco De Gregori, Auschwitz di Francesco Guccini.

Canzoni che hanno segnato un’epoca e che ancora oggi sono più che mai attuali, grazie agli arrangiamenti e alle interpretazioni di grandi artisti che hanno aderito ad Appunti Partigiani. Tra questi, solo per citarne alcuni, ricordiamo Bandabardò, Piero Pelù, Paolo Rossi, Ginevra di Marco, Morgan. Non mancano contributi di musicisti palestinesi e anche un brano inedito, l’unico del cd, contributo personale degli stessi Modena City Ramblers. Il brano si chiama Il Sentiero ed è ispirato al primo romanzo di Italo Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno, libro ambientato all’epoca della lotta di liberazione partigiana e fortemente autobiografico.

Appunti Partigiani non è quindi il nuovo disco dei Modena City Ramblers, che uscirà nel 2006, ma una raccolta di brani e musiche senza tempo, rivedute e corrette da Cisco e compagni, che ripercorrendo 60 anni di musica resistente, hanno scelto le canzoni che sentivano più vicine.

Riferimenti: OLTRE IL PONTE

 06 Giu 2005 @ 1:19 AM 

Il 12 o il 13 giugno prossimi andrò sicuramente a votare, avrò un sacco di possibilità: votare SI, votare NO, votare scheda bianca, annullare la scheda con qualche bel messaggio, magari diretto all’arcorese Silvio; non vi sembra una buona idea? un’occasione per dire al Megalomane cosa i cittadini pensano di lui…
Dai, mettete in moto la vostra fantasia e se avete dei dubbi, come me, ad esempio, sulla fecondazione eterologa… lanciate il vostro messaggio…!
Rutelli? Beh, evidentemente non può condividere più niente con Pannella, visto che quando Marco va a sinistra, lui va a destra… che carriera ragazzi! ma dove vorrà finire!? tra le braccia di Andreotti?
Comunque, dicevo, io a votare ci andrò; ho tanti dubbi assolutamente personali, mi aiutate a superarli? Aspetto tanti commenti…

Riferimenti: diamo un’altra lezione a Berlusca: votiamo i referendum

Scritto da: indian
Ultima modifica: 04 Giu 2013 @ 10:52 AM

EmailPermalinkCommenti (4)
Tags
 01 Giu 2005 @ 11:08 PM 

Sembrerebbe che Nostradamus abbia toppato, ma non è detto… in che senso Benedetto XVI sarebbe il Papa Nero?
A voi la parola!!!

Pitura Freska
PAPA NERO
Abracadabra
Cosa nostra Damus
Ga magnà per indovinar el bonus?
Se tuto previsto
Da l’incuinamento al sangue misto
Se professia
Nina, Pinta, Santa Maria
La par condicio? Assolutissimamente no
Perchè se scrito, dito, stradito, dai oracoi
La piovra perderà i tentacoi
E cascarà i tabù col penultimo Gesù
E el sarà un omo dal continente nero
Sarà vero?
Dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero
Un Papa nero che scolta le me canson in venessian
Perchè el se nero african
Sarà vero dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero
Un Papa nero che canta le me canson in venessian
Perchè el se nero african
A l’è lu, a l’è lu? A l’è lu? Jah!
Nostradamus, Cagliostro, Saratustra
Dentro na sfera
I ga visto l’ignoransa in tera
Ma l’omo se duro
Col poter el compra el futuro
Il sesto senso? Assolutissimamente no
Perchè se scrito, dito, stradito, dai oracoi
La piovra perderà i tentacoi
E cascarà i tabù col penultimo Gesù
E el sarà un omo dal continente nero
Sarà vero?
Dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero
Un Papa nero che scolta le me canson in venessian
Perchè el se nero african
Sarà vero dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero
Un Papa nero che canta £e me canson in venessian
Perchè el se nero african
A l’è lu, a l’è lu? A l’è lu? Jah!
Se african dall’Africa nera
Dove ogni giorno ghe se gente che se spara
Insegnarà cossa che gera
Vivar na vita col rispeto dea natura
Eò ga do brassi (come de mi)
Eò ga da oci (come de mi)
Eo ciapa e parte (come de mi)
Lui si diverte (come de mi)
Insegna e impara (come de mi)
Eo ga paura (come de mi)
Lavora e suda (come de mi)
Perchè se nero african
Sarà vero dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero
Un Papa nero che canta £e me canson in venessian
Perchè el se nero african
Sarà vero dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero
Un Papa nero che canta £e me canson in venessian
Perchè el se nero african
A l’è lu, a l’è lu? A l’è lu? Jah!

Riferimenti: dopo miss italia e i mondiali in africa e quant’altro?

Scritto da: indian
Ultima modifica: 04 Giu 2013 @ 10:37 AM

EmailPermalinkCommenti (12)
Tags

 Successivi 50 articoli
Cambia tema...
  • Utenti » 64710
  • Articoli/Pagine » 168
  • Commenti » 2,533
Cambia tema...
  • VoidVoid « Template standard
  • VitaVita
  • TerraTerra
  • VentoVento
  • AcquaAcqua
  • FuocoFuoco
  • LeggeroLeggero

Rivoluzionari in sottana



    Nessuna sottopagina.

Fotoalbum



    Nessuna sottopagina.